Rose, la donna che ha vissuto per 99 anni con gli organi al contrario





Rose Marie Bentkey, americana dell’Oregon, è morta lo scorso anno all’età di 99 anni e ha vissuto l’intera vita in buona salute, senza sapere di avere gli organi interni invertiti. La condizione molto rara è chiamata situs inversus con levocardia e porta ad avere invertiti la maggior parte degli organi vitali, quasi come ci fosse uno specchio all’interno del corpo. In particolare nel cuore l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro sono tutti spostati a destra, in posizione invertita rispetto alla classica anatomia del muscolo cardiaco. Probabilmente mai nessuno avrebbe scoperto questa strana situazione, se la donna non avesse deciso di donare il suo corpo alla scienza per permettere agli studenti di medicina di studiare gli organi da vicino.L’incredulità degli studenti (e del professore)Il corpo Rose Marie Bentkey, morta per cause naturali, era stato assegnato lo scorso anno a Warren Nilsen e ad altri quattro studenti. Quando i cinque cominciarono a sezionare il cadavere, nessuno di loro riusciva a individuare la vena cava, condotto venoso che porta il sangue deossigenato da organi e tessuti al cuore, per essere poi riossigenato dai polmoni e rimesso in circolo. Gli studenti chiamarono allora il professore, piuttosto sconcertato dal fatto che i suoi futuri medici non fossero in grado di identificare un vaso sanguigno tanto semplice da riconoscere.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »