La tortura psichiatrica del regime cinese e l’indicibile sofferenza che provoca





La tortura psichiatrica è uno dei metodi più terrificanti che il regime cinese usa per tenere a freno coloro che sono classificati come “seriamente interferenti con l’ordine pubblico” e che “interrompono la stabilità sociale”. Illustrazione di una vittima iniettata forzatamente con farmaci psichiatrici. L’abuso psichiatrico come metodo di persecuzione è comune in Cina, in particolare contro gli aderenti alla Falun Dafa. (Minghui.org) Praticanti della Falun Dafa (è una disciplina spirituale cinese che prevede la meditazione, semplici esercizi di qigong e un insegnamento basato sui principi di Verità, Compassione e Tolleranza. La pratica enfatizza la moralità e la coltivazione della virtù e si presenta come una pratica di coltivazione della scuola buddista

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 14 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »