Il Caffè di Massimo Gramellini – La coscienza di Vasco





 Non colpisce anche voi che una rockstar ecumenica come Vasco Rossi dichiari al Corriere di sentirsi ancora un incompreso, un escluso? Si potrebbe pensare che certi stati d’animo siano patrimonio esclusivo degli emarginati e stonino addosso a uno in grado di riempire San Siro per sei sere di fila. Invece il suo lamento umanissimo ci rivela che nemmeno i soldi e la gloria riescono a darti la sicurezza. Che certe ferite interiori esistono in tutti e per sempre, ma possono marcire o fiorire, affossare il tuo talento o metterlo nelle condizioni di esprimersi.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 11 Giugno 2019

Lascia un commento »