Il Caffè di Massimo Gramellini – CR1





Il gol più bello, l’altra sera, Cristiano Ronaldolo ha segnato durante l’intervallo, quando si spostava da un compagno all’altro per incitarli tutti, ciascuno con una parola o un gesto che sembrassero creati apposta per lui. Così si comportano i capi. Pensano prima alla squadra e poi a loro stessi, pur sapendo che sarà a loro, e non alla squadra, che verrà intestata la vittoria o imputata la sconfitta. C’è anche un sottile egoismo in questo atteggiamento: il modo migliore per togliersi la pressione di dosso è alleviare quella altrui. Persino il gestaccio esecrabilecon cui CR7 ha risposto a quello compiuto all’andata dall’allenatore rivalenasceva dall’impulso di caricarsi sulle spalle il sentimento di rivalsa di una comunità intera.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 14 Marzo 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »