I trapper italiani che hanno avuto problemi con la legge





Che piaccia o no, la trap è il genere musicale del momento. Nata dal basso, con brani spesso autoprodotti e caricati su youtube, la trap ha spopolato prima sul web, arrivando poi a piazzare molti dei suoi esponenti ai vertici delle Top10. Nell’elenco delle nazioni in cui il fenomeno ha attecchito di più c’è sicuramente l’Italia. Ma il successo dei tanti trapper presenti sulla scena oggi ha anche un rovescio della medaglia. Perché molti di loro hanno attirato anche numerose critiche, rivolte spesso ai testi delle canzoni, spesso cupi e minacciosi. Ma soprattutto perché, nei loro brani, ricorrono l’apologia del crimine, della vita da strada, della violenza, delle droghe

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »