Cina: un gioco a quiz per diffondere la paura della religione





Premi e partecipazioni forzate hanno consentito al quiz anti-xie jiao di calunniare le religioni proibite, attirando in due settimane oltre 11 milioni di utenti. Il 20 marzo, sulla piattaforma di messaggistica WeChat il PCC ha lanciato, a livello nazionale, un concorso a premi sul tema «Boicotta gli xie jiao e venera la scienza». Il gioco si ispirava al popolare Tounao Wangzhe (頭腦 王者, letteralmente “Re della mente” o “Cervellone”). Per attirare i partecipanti sono stati messi in palio complessivamente 100mila renminbi (circa 15mila dollari statunitensi) sotto forma di “buste rosse di denaro” e 10mila gettoni d’oro, ossia la valuta virtuale che può essere depositata negli account WeChat Pay degli utenti e utilizzata per effettuare acquisti. Uno screenshot del gioco a quiz sulla competenza anti-xie jiao che il PCC ha lanciato su WeChat Secondo i calcoli del Partito, in Cina oltre 800 milioni di persone utilizzano Internet e il 90% di esse sono utenti di reti mobili.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 12 Giugno 2019

Lascia un commento »