Cassazione, se scappa la pipì in autostrada si può usare la corsia di emergenza. La sentenza





Lo ha stabilito la Cassazione: se scappa la pipì in autostrada si può usare la corsia di emergenza per la sosta, anche se non si è in possesso di una certificazione medica. L’urgenza di espletare un bisogno non ha deroghe alla guida. Nella sentenza penale n.13124-2019, la Cassazione ha chiarito la nozione giuridica di malessere che, ai sensi dell’art 176 comma 5 del codice della strada, giustifica la sosta nelle corsie di emergenza delle strade extraurbane e autostrade: non è necessario che il malessere derivi da una patologia, è sufficiente che esso consista in un disagio, anche transitorio, tale da impedire di proseguire la guida con attenzione. Quindi ci si può fermare anche per fare pipì, essendo un disagio transitorio che può impedire all’automobilista una guida attenta e sicura. Non è necessario percorrere decine di chilometri per raggiungere una stazione di servizio o peggio aspettare ancora più a lungo quando si è bloccati in un incolonnamento

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 21 Maggio 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »